Richiedi una demo →

Sintesi della tavola rotonda: Crisi di carenza di container marittimi 2021

Questa tavola rotonda è stata organizzata da GMDH Streamline, una società che sviluppa soluzioni digitali nel settore della pianificazione della supply chain. L'obiettivo principale della tavola rotonda era identificare le sfide e le opportunità dell'attuale situazione con la crisi della carenza di container, avviare un dialogo con esperti della catena di approvvigionamento in tutto il mondo e trovare il potenziale di cooperazione tra le parti della catena di approvvigionamento per ottenere risultati migliori nel futuro.

I relatori partecipanti sono stati:

Alex Koshulko Ph.D., Co-fondatore di GMDH Streamline, esperto leader nella pianificazione della supply chain con oltre dieci anni di esperienza nella previsione della domanda, nella pianificazione dell'inventario e nell'ottimizzazione.

Kirollos Rizk, Capo della sezione di produzione snella, consulente per la catena di approvvigionamento internazionale e docente di 10.000 studenti provenienti da 130 paesi.

Maha Al-Sheikh Ph.D., Assistant Professor of Logistics Operations & Supply chain Risk Management, Consulente SCRM, Logistica TOT, CSCP, Commissioner in Jordan Customs & Investment Commission.

Wolf Dieter Schumacher, dipl. Volkswirt (MEcon), proprietario e CEO di Productive Vision UG & Co KG Bretzfeld Germania. Consulente Senior OD e Cloud ERP/SC per le PMI nella regione DACH.

La tavola rotonda è stata moderata da Natalie Lopadchak-Eksi, VP of Partnerships presso GMDH Streamline, esperto di sviluppo aziendale e comunicazione.

Sfondo

L'epidemia di COVID 19 ha inviato onde d'urto all'economia mondiale e ora stiamo iniziando ad abbracciare l'intera scala delle implicazioni, una delle quali è l'interruzione della catena di approvvigionamento nel 2021. Secondo McKinsey, quasi 75% di aziende della catena di approvvigionamento hanno sperimentato una base di approvvigionamento , produzione e distribuzione a causa della pandemia. L'industria delle spedizioni è stata tra le più colpite, con conseguenti ambiguità di trasporto, ritardi nelle spedizioni e altri incubi logistici.

Principali punti emersi durante la tavola rotonda

Ragioni alla base della crisi della carenza di container e della situazione attuale

“La filiera 2021 si trova generalmente di fronte a un evento imprevisto che causa ritardi nel mondo”, ha affermato Maha Al-Sheikh Ph.D., “A causa della crescita del commercio globale e regionale, assistiamo a un aumento della domanda di container, che è un punto di domanda irregolare. Il blocco a causa di COVID-19 ha colpito il settore agricolo e il trasporto merci, portando alla mancanza di container ed effetti nella catena di approvvigionamento e interrompendo il commercio su scala globale. Dal mio punto di vista accademico, il trasporto di container ha svolto la maggior parte delle attività di trasporto con il vantaggio del costo di sblocco di grandi volumi, quindi quando utilizziamo il container a basso costo di produzione tra i paesi che commerciano. E la crisi della carenza di container ha portato a un aumento dei costi di trasporto. Risorse illimitate di attrezzature soddisfano i terminal dei treni container e possono soddisfare la crescente domanda o il volume dei container. Questa è l'idea della carenza di container".

“La Germania ha una forte industria manifatturiera e la maggior parte si approvvigiona dalla Cina. Quindi, queste parti stanno arrivando troppo tardi o non arrivano affatto", ha detto Wolf Dieter Schumacher, “D'altra parte, i container si perdono principalmente da qualche parte in America, quindi le aziende in Germania perdono i container. D'altra parte, a causa della pandemia non consegniamo abbastanza materiale dalla Germania ad altri paesi. Questo è un problema enorme".

“In Egitto abbiamo un vero capolavoro di strategie accademiche su come superare la crisi. Sia le strategie della vecchia scuola che quelle moderne sono affascinanti, a dire il vero. In Egitto, la catena di approvvigionamento più forte non era la catena di approvvigionamento che aveva un costo inferiore ma poteva rifornire i prodotti in stock e soddisfare la domanda dei clienti. A causa della mancanza di disponibilità del prodotto, la quota di mercato in Egitto è cambiata drasticamente. Sono d'accordo con Alessio. Penso che non torneremo alla normalità. Credo che stiamo creando una nuova normalità in questo momento", ha detto Kirollos Rizk.

Quali potrebbero essere le seguenti conseguenze e quali risultati dovremmo aspettarci in futuro

“In base alla mia esperienza ea ciò che vedo, i costi di trasporto non torneranno ai livelli iniziali. A causa della domanda insoddisfatta da un lato e dell'ultima iniezione di dollari dall'altro, credo che dovremmo aspettarci un'inflazione. Abbiamo tutti sentito parlare dell'effetto bullwhip nelle catene di approvvigionamento e abbiamo sempre pensato che potesse accadere a una singola azienda, ma attualmente potremmo vederlo nelle catene di approvvigionamento globali. Ciò porta a costi di trasporto non necessari e, molto probabilmente, avremo questo problema nel 2022. Quindi, è quello che continua ad accadere. Penso che questa sia un'opportunità per i fornitori nazionali. Prevedo che tutto tornerà a una nuova normalità, quindi adattiamoci”, ha detto Alex Koshulko.

“Una delle soluzioni che dobbiamo utilizzare per superare tutte queste sfide è la digitalizzazione della supply chain e della logistica e soprattutto l'utilizzo dell'e-commerce. Inoltre, dovremmo vedere questa situazione da una prospettiva diversa che sta aumentando lo spazio. L'altra idea è che quando condividiamo la strategia per pianificare la carenza e la superficie di due cantieri, vogliamo parlare di come aumentare i piani di alta qualità, ottenere risparmi sui costi, creare la soluzione per tutti i porti e risolvere le inefficienze generalmente. Credo che il sistema di gestione automatizzata delle merci sarà un'ottima soluzione per aiutare a gestire tutti i tipi di merci", ha aggiunto Maha Al-Sheikh.

Quando raggiungerà il picco della crisi della catena di approvvigionamento?

"Penso che nessuno lo sappia, ma ci sono buone ragioni per sospettare che il picco sarà nel 2022", ha commentato Maha Al-Sheikh.

“Per i corrieri è molto più redditizio consegnare container pieni, quindi non succede nulla finché non vengono pagati per riportare container vuoti. Al momento, questa estrema discrepanza, credo. Il picco sarà quando in qualche modo ci sarà equilibrio”, ha aggiunto Wolf-Dieter Schumacher.

“Dal mio punto di vista, non credo che il picco arriverà presto. Non siamo passati ai driver del problema. Questo è un problema economico, quindi o dovremmo diminuire la domanda rivalutando il nostro comportamento di acquisto o rafforzare il potere di approvvigionamento del porto aumentando il numero di dipendenti”, ha aggiunto Kirollos Rizk.

Le soluzioni che potrebbero aiutare a superare la crisi della carenza di container 2021

Al giorno d'oggi, le condizioni del mercato del panorama aziendale globale stanno cambiando alla velocità della luce e diventa sempre più difficile prendere le giuste decisioni gestionali. Ma allo stesso tempo, noi, come umanità, stiamo cercando di estendere i limiti della nostra conoscenza e visione implementando soluzioni digitali. Quanto può essere efficace?

Il software di pianificazione della supply chain aiuta a ridurre l'impatto della carenza di container. Considera almeno la quantità dell'ordine economico e come cambia dopo che i costi di trasporto aumentano x volte. Da quello che ho visto in molte aziende, l'EOQ viene calcolato una volta all'anno, ma ora devi calcolarlo più spesso e avresti bisogno di una soluzione digitale per occupartene. Si tratta dei quantitativi minimi di acquisto che dobbiamo attendere mentre diminuiscono le carenze di container e i costi di trasporto. Dovremmo calcolare, ad esempio, un numero uguale di settimane di approvvigionamento per tutti gli articoli in un contenitore; quindi, possiamo acquistare container per container. Ancora una volta, questo è difficile da ottenere senza automazione. E, naturalmente, abbiamo a che fare con tempi di consegna imprevedibili, date di consegna e almeno possiamo iniziare a reagire rapidamente a qualsiasi cambiamento quando utilizziamo soluzioni digitali. Agire rapidamente in base alle informazioni disponibili richiede soluzioni digitali", ha detto Alex Koshulko.

“Come ho detto, ci occupiamo principalmente di piccole e medie imprese e scopriamo che i sistemi utilizzati da queste aziende non sono affatto integrati. E come ha sottolineato Alex, molto spesso la pianificazione viene eseguita solo almeno una volta all'anno, quindi non possono contare sui cambiamenti in tempo reale che credo siano molto importanti. Le aziende devono adattarsi agli ordini dei clienti, quindi devono esaminare la loro catena di approvvigionamento in tempo reale. Sarebbe essenziale avere integrazione e monitoraggio in tempo reale, che sono altamente desiderabili in questo spazio. Come menzionato da Gartner in una recente ricerca, le piattaforme di visibilità del trasporto in tempo reale faranno parte delle soluzioni in futuro. Dal mio punto di vista, le aziende hanno bisogno di processi più automatizzati", ha aggiunto Wolf-Dieter Schumacher.

“Abbiamo una carenza di offerta e abbiamo enormi picchi di domanda. E più la domanda aumenta, i prezzi aumenteranno di conseguenza. Se esaminiamo la questione da una prospettiva più ampia, la globalizzazione è sempre guidata dal tempo e dai costi. In questo momento, il tempo non è il fattore vincente, quindi immagino che questo aprirà le porte ai concorrenti locali. Così, le piccole e medie imprese che stanno per nascere ora hanno bisogno degli strumenti giusti. È qui che entra in gioco il ruolo del software di pianificazione. Questo software aiuterà le aziende a calcolare con precisione le esigenze del mercato”, ha sottolineato Kirollos Rizk.

“Una delle soluzioni è condividere lo spazio tra i terminal e i circoli dei container delle operazioni di cantiere. L'altra soluzione è utilizzando soluzioni digitali per la catena di approvvigionamento. Dobbiamo utilizzare la nostra capacità nei porti e dobbiamo aumentare il nostro servizio di trasporto merci per restituire i nostri investimenti”, ha riassunto Maha Al-Sheikh.

L'intera tavola rotonda è disponibile per la visione:

Troppo lavoro manuale in Excel?

Streamline la vostra pianificazione oggi:

  • Previsione, pianificazione e ordini due volte più veloci.
  • Riduzione 90-98% delle scorte.
  • 15-50% riduzione delle scorte in eccesso.
  • 35% maggiore fatturato di magazzino.
  • 10-40X ROI nel primo anno. 100% ROI nel primo mese.
  • GMDH Streamline gestisce già oltre $5 miliardi di inventario per rivenditori, grossisti, distributori, produttori ed e-commerce in tutto il mondo.